Le nostre novità

Giardinieri:Mestieri e Cultura. Le regole di ieri di oggi e di domani San Zenone degli Ezzelini (TV) 1 dicembre 2016 ore 10.15

Tavola Rotonda “ PIANTIAMO IL FUTURO” - VENERDI’ 2 DICEMBRE 2016 – Montichiari (BS)

la presente si segnala la Tavola Rotonda sul tema 
“PIANTIAMO IL FUTURO:
Ri-piantumare, ri-naturalizzare, ri-pensare il nostro territorio. 
Per farlo tornare ad essere vivibile.”
 
che si terrà Venerdì 2 dicembre alle ore 21:00 presso il Garda Forum di Montichiari (BS).

Sopra potete visionare il Programma della Tavola Rotonda.
 
Interverrà, in rappresentanza di AFB e Assofloro Lombardia., la Presidente Nada Forbici per rimarcare l’importanza degli incentivi (sgravi fiscali) 
per il verde come valido aiuto per l’ambiente e per il rilancio del nostro settore.
Obiettivo primario: tenere sempre alta l'attenzione sulla questione Detraibilita' fiscale.
Cordiali saluti.
La Segreteria 
ASSOFLORO LOMBARDIA

 POTATURE DEGLI ALBERI IN CITTA’: DA “QUEL CHE SI VEDE” A “QUEL CHE SI DOVREBBE FARE!”

in collaborazione con con il contributo 

                                                                     con la collaborazione tecnica di

             

Spett.li

                                 AZIENDE FLOROVIVAISTICHE ASSOCIATE E PROFESSIONISTI DEL SETTORE

  Oggetto:          SEMINARIO         POTATURE DEGLI ALBERI IN CITTA’:

                                  DA “QUEL CHE SI VEDE” A “QUEL CHE SI DOVREBBE FARE!”

                               Spett.li Aziende Florovivaistiche Associate e Professionisti del settore,

l’Associazione Florovivaisti Bresciani, con il patrocinio di S.I.A. (Società Italiana d’Arboricoltura), il contributo di Cassa Padana, la collaborazione tecnica di Noleggio Lorini e AgroTecnoRiparazioni di Platto B.-Jonsered, invita i Titolari d’impresa ed i propri collaboratori, liberi professionisti e chiunque interessato ad approfondire il tema trattato, a partecipare al SEMINARIO avente per oggetto

POTATURE DEGLI ALBERI IN CITTA’:

DA “QUEL CHE SI VEDE” A “QUEL CHE SI DOVREBBE FARE!”

Nel seminario verranno esaminati esempi reali, anche proposti dai corsisti, di interventi di potatura più o meno (o per niente) corretti, da tutti i punti di vista ma privilegiandone uno:

QUELLO DELL’ALBERO!!

      I concetti base dell’arboricoltura verranno affrontati e dibattuti non secondo un ordine prefissato ma

     serviranno a giustificare (o a condannare) le potature analizzate.

Il seminario si terrà presso

 l’Aula Conferenze della sede di Cassa Padana a Brescia (Via Valle Camonica 12/h)

SABATO 10 DICEMBRE 2016  (dalle ore 8.30 alle ore 12.30)

SABATO 17 DICEMBRE 2016  (dalle ore 8.30 alle ore 12.30)

Alleghiamo al presente invito:

-Locandina del Seminario

-Coupon di iscrizione al Seminario

Questo seminario rappresenta un'opportunità per approfondire o rivedere le proprie conoscenze sul “sistema albero” e sul modo più rispettoso di gestirne lo sviluppo nel difficile ambiente cittadino.

Un'esperienza nuova e di crescita professionale, utile per il lavoro e nella vita di tutti i giorni.

Programma indicativo degli argomenti del seminario:

DOCENTE: Giulio Giuli (Società Italiana di Arboricoltura)

Potatura al trapianto;

Criteri di potatura di alberi giovani;

Forme obbligate e testa di salice (pollard);

Potatura di allevamento in forma libera e potature di riduzione;

Alberi maturi e senescenti;

Turni di potatura e tagli di potatura;

Mezzi e metodi di lavoro in quota;

Stabilità e consolidamento;

Calata di branche e abbattimento controllato.

Note sul relatore:

Giulio Giuli, perito Agrotecnico, ISA Certified Arborist, lavora presso il comune di Correggio (RE), dal 2000 tiene corsi sull’arboricoltura ornamentale presso la Scuola Agraria del Parco di Monza. Socio fondatore della Società Italiana di Arboricoltura di cui è stato Vicepresidente e di cui è responsabile per gli esami di certificazione European Tree Worker.

Il corso è a pagamento, all’atto dell’iscrizione. Obbligatoria l’iscrizione ENTRO LUNEDI’ 5 DICEMBRE 2016

Alle aziende che intendono iscrivere tre o più partecipanti al corso, verrà riconosciuto uno sconto del 20%.

Coupon di iscrizione, con importi di partecipazione, scaricabile dal sito: www.florovivaistibs.it

Per informazioni contattare: Dott. Giorgio Botti 030.3534008   335.7708829

Attendiamo le Vostre adesioni.  Cordiali saluti.

                                                                                                                    Associazione Florovivaisti Bresciani

                                                                                                                 Il Consiglio Direttivo

 

Convenzione Florovivaisti Bergamo e Unogas

ASSOCIAZIONE FLOROVIVAISTI BERGAMASCHI
Spett.li AZIENDE ASSOCIATE
Informativa
Bergamo, 9.11.2016


OGGETTO: SEGNALAZIONE GRUPPO OPERANTE PER L’APPROVVIGIONAMENTO DI GAS NATURALE ED ENERGIA ELETTRICA
 

Spett.li Aziende associate,
l’Associazione Florovivaisti Bergamaschi, in considerazione di alcune positive segnalazioni pervenute da aziende associate, vi porta a conoscenza del Gruppo Unogas Energia Spa, gruppo che opera sui mercati internazionali per l’approvvigionamento di gas naturale e di energia elettrica.
Il gruppo Unogas si rende disponibile a sopralluoghi e consulenze specifiche senza impegno, inerenti gas naturale e energia elettrica, contattando il responsabile area Bergamo (Sig.ra Tina Alogna, 338.6096545).
Oppure inviando, all’attenzione di Tina Alogna, all’indirizzo tina.alogna@unogas.it l’ultima bolletta (gas metano o energia elettrica, o entrambe) è possibile avere un preventivo su misura e valutare l’effettivo risparmio.
Per ulteriori informazioni potete contattare il numero verde 800587383.
Qualora interessati a contattare Unogas, è necessario riferire che siete soci Florovivaisti Bergamaschi.
A completamento della presente informativa, alleghiamo una sintetica descrizione dei servizi e vantaggi dichiarati dal gruppo Unogas.
Cordiali saluti.
ASSOCIAZIONE FLOROVIVAISTI BERGAMASCHI
La Segreteria
ASSOCIAZIONE FLOROVIVAISTI BERGAMO con sede in Bergamo (BG), Via G. Mangili,21
info@florovivaisti.bg.it
Unogas Energia Spa è in grado di offrire:
- Prezzo gas metano tutelato (andamento tutelato dall'Autorità del gas e dell'energia);
Solitamente rispetto al mercato libero garantisce un risparmio che va dal 7% al 15%;
- Polizza gratuita che copre, fino a € 7000, in caso di danni accidentali a CENTRALE TERMICA, BRUCIATORI;
- Prezzo energia elettrica fisso o variabile studiato ad hoc in base ai Vs profili di consumo;
- Sconto DUAL FUEL in caso di sottoscrizione di entrambe le forniture;
- Fatturazione mensile anticipata via mail;
- Letture reali;
- Accesso gratuito al Crm per monitorare in anteprima fatture, consumi, letture, ecc.;
- Nessun vincolo, nessuna penale, nessuna cauzione;
- Nessun call center;
- Nessun cambio di contatore o distacco di fornitura;
- Referente unico dedicato;
- Aggiornamento ed adeguamento tariffe in essere nel caso di diminuzione dei costi di mercato ( servizio a costo 0!!!);
- Newsletter mensili per mantenervi aggiornati sull'andamento del mercato energetico in generale;

Ma in soldoni quanto valgono per le nostre tasche alberi piante e fiori?

Ma in soldoni quanto valgono per le nostre tasche alberi piante e fiori?

soldi_alberi510

Sì certo, l’ambiente è importante. Sì, certo, le piante sono belle. Ma quali sono i vantaggi concreti che ci portano? E quanto incidono sulle nostre tasche? E di quante persone, aziende, e business stiamo parlando quando nominiamo piante e fiori all’interno del sistema economico del nostro paese? Se è vero come è vero che New York ha fatto due conti e si è accorta che i suoi alberi a Central Park donano alla città ben 120 milioni di dollari all’anno a fronte dei 22 milioni che occorrono per la loro manutenzione, possiamo ben parlare di profitto a dir poco tangibile. E il mondo si sta accorgendo di quanto le piante siano vitali a livello economico per tutti i nostri paesi. E’ il tema di due convegni di questi giorni: in partenza oggi “Habitat III”, la conferenza dell’Onu a Quito in Ecuador, e in Italia, “Il Valore del Verde”, al via lunedì prossimo, 24 ottobre, a Milano.

newyork_autunno510

I risparmi che portano gli alberi e le piante sono estremamente concreti: vanno dal consumo di energia alla sanità, passando dal pregio delle case che s’innalza quando hanno verde intorno alla qualità dell’aria, alla filtrazione dell’acqua fino alla diminuzione delle patologie respiratorie e all’agevolazione dei rapporti sociali, alla diminuzione dell’aggressività e della depressione, all’attività fisica.

new_york_centralpark510

New York, Central Park

Nonostante tutti questi evidenti vantaggi però, le istituzioni tardano a prendere decisioni che incentivino il verde nelle nostre case e nelle nostre strade percreare delle città sostenibili e soprattutto buone da vivere, quasi come se gli alberi e le piante fossero cosa diversa che niente ha a che vedere con la sostenibilità. E questo pensiero insensato fatica a perdersi nonostante gli impegni presi da quasi tutti gli stati del mondo a Parigi, dove da poco è stato firmato l’accordo mondiale per l’abbassamento concreto della temperatura della Terra. A differenza dell’Italia, a livello internazionale infatti le cose si muovono. Parte proprio oggi, 17 ottobre – fino al 21, Habitat III, conferenza mondiale dell’Onu dedicata allo sviluppo urbano sostenibile.

Anche a Milano però ci si sta attivando per portare l’attenzione delle istituzioni su questo vitale argomento. Lunedì prossimo, 24 ottobre, a Palazzo Lombardia, nella parte della città che guarda al futuro, si terrà il Convegno organizzato da Assofloro che parlerà proprio de “Il Valore del Verde”(Fiori&Foglie è mediapartner dell’evento). Esperti, ricercatori e politici si confronteranno in una ricca tavola aperta in modo che le istituzioni comprendano l’urgenza e tutti gli aspetti dell’argomento, usando il verde come leva per l’economia nazionale e mettendo in atto pratiche utili a promuovere finalmente la crescita del verde nelle nostre città e negli spazi pubblici e privati.

“IL VALORE DEL VERDE

Incentivi per i lavori sul verde: forum a Milano

Il 24 ottobre dibattito sulle proposte di legge sulla defiscalizzazione delle opere sul verde privato

Assofloro Lombardia organizza per lunedì 24 ottobre il forum "Il valore del verde", una giornata di dibattito tra figure istituzionali e professionali sul tema della defiscalizzazione dei lavori sul verde privato, dopo le tre proposte di legge presentate negli ultimi mesi. 
Il confronto si terrà a Palazzo Lombardia e sarà introdotto da Nada Forbici, presidente di Assofloro Lombardia e dall'assessore regionale all'agricoltura Gianni Fava. A seguire il dibattito: "Gli ospiti - spiegano gli organizzatori - interverranno in una vivace alternanza tra pareri professionali e punti di vista istituzionali in uno scambio di visioni e un dibattito autorevole, incentrato sul tema delle misure degli incentivi per la detraibilità fiscale per le opere a verde". 
Ci saranno rita Baraldi, ricercatrice del Cnr, l'economista Maurilio Milillo, Maurizio Tira, docente di tecnica e pianificazione urbanistica, Maurizio Bernardo, presidente della Commissione Finanze della Camera, il senatore Gianluca Susta, presidente della Commissione Finanze del Senato e diversi altri ospiti del mondo delle istituzioni e della politica. 
Bernardo e Susta in particolare illustreranno le proposte di legge che hanno presentato. 
La giornata si chiuderà alle 13; l'iscrizione è gratuita ma obbligatoria sul sito www.assoflorolombardia.com.

SCARICA LA SCHEDA DI ISCRIZIONE

<-----------

Sancita per legge l’attività di manutenzione del verde

Il provvedimento approvato definitivamente al Senato è un tassello importante per ridare slancio a un settore trascurato da decenni 

Il Parlamento della Repubblica Italiana mercoledì 6 luglio si è tinto di verde. Nessuna connotazione politica, il verde in questione è quello che colora le nostre campagne, le foreste, i parchi e i giardini. Nelle stesse ore, alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica, la politica nazionale ha orientato la bussola verso l’universo agricolo. Mentre nella Sala Aldo Moro di Montecitorio la filiera del florovivaismo presentava le tre proposte di legge volte a introdurre sgravi fiscali per i lavori nei giardini privati – approfondiremo gli esiti di questo importante appuntamento in un articolo successivo – al Senato si votava per l’approvazione definitiva del collegato agricoltura già approvato alla Camera. I senatori coinvolti nell’uno e nell’altro appuntamento hanno fatto la spola fra le due camere e, almeno per un giorno, quello che dovrebbe essere uno dei motori della nostra economia, ossia il verde rurale, naturale e urbano con tutti i suoi rinvii a un’economia green oriented fatta di qualità, cose buone e turismo, è stato il protagonista incontrastato della scena.

«Il collegato agricolo è un provvedimento fondamentale», ha dichiara il ministro Maurizio Martina, «che arriva alla fine di un lungo e approfondito lavoro in Parlamento. Come Governo raccogliamo la sfida di innovare e sviluppare un settore cardine per l’economia italiana. Le parole d’ordine sono semplificazione, tutela del reddito, ricambio generazionale e organizzazione. Su questi quattro assi possiamo costruire le basi per il futuro dell’agricoltura italiana».

«Con questo provvedimento», ha sottolineato il vice ministro Andrea Olivero, che al termine della votazione in Senato si è presentato nella Sala Aldo Moro visibilmente soddisfatto e ha promesso di sostenere le misure proposte per sostenere il florovivaismo italiano, «si apre una nuova fase di riforme tese a portare a termine quanto il Parlamento ha delegato al Governo per dare slancio alla nostra agricoltura e competitività all’agroalimentare attraverso interventi in settori mirati, come la forestazione, il biologico e iniziative tese a favorire il ricambio generazionale. È l’occasione per indicare il nuovo modello agricolo italiano fatto di qualità, innovazione e sostenibilità».

Ecco le principali novità.

Esercizio dell’attività di manutenzione del verde

giardiniere- L’art. 12 sancisce che l’attività di costruzione, sistemazione e manutenzione del verde, pubblico o privato affidata a terzi può essere esercitata:

a) dagli iscritti al Registro ufficiale dei produttori, di cui all’articolo 20, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214;

b) da imprese agricole, artigiane, industriali o in forma cooperativa, iscritte al registro delle imprese, che abbiano conseguito un attestato di idoneità che accerti il possesso di adeguate competenze.

«È la base giuridica nazionale per il riconoscimento della nostra professione», ha commentatoNada Forbici, presidente di Assofloro Lombardia, «ora attendiamo la definizione a livello regionale».

Semplificazioni e controlli

- Ridotti da 180 a 60 giorni i tempi per aprire un’azienda agricola. Vengono tagliati i termini del silenzio assenso entro i quali l’Amministrazione pubblica deve adottare il provvedimento finale dal ricevimento della richiesta presentata dal Centro di assistenza agricola (CAA).

Ricambio generazionale

- Delega al Governo per disciplinare le forme di affiancamento tra agricoltori over 65 o pensionati e giovani tra i 18 e i 40 anni che non siano proprietari di terreni agricoli. Spazio alla formazione aziendale per favorire l’ingresso dei giovani alla guida delle imprese. Innovazione;

- Inclusione dell’innovazione tecnologica e informatica e dell’agricoltura di precisione, trasferimento di conoscenze dal campo della ricerca al settore primario.

Biologico

- Taglio della burocrazia attraverso la semplificazione informatica con la creazione del Sistema informativo per il biologico (SIB).

Gestione del rischio in agricoltura

- Adozione di uno o più decreti legislativi per il riordino degli strumenti di gestione del rischio in agricoltura e per la regolazione dei mercati, favorendo lo sviluppo di strumenti assicurativi a copertura dei danni alle produzioni e alle strutture agricole e disciplinando i ‘Fondi di mutualità’ per la copertura dei danni da avversità atmosferiche, epizoozie e fitopatie, nonché per compensare gli agricoltori che subiscono danni causati da fauna protetta e per rivedere la normativa in materia di regolazione dei mercati.

Migliorare la spesa dei fondi europei

- Le PA forniranno gratuitamente ai soggetti che richiedono i contributi europei l’assistenza e le informazioni necessarie per strutturare meglio i progetti di investimento. Inoltre saranno elaborate specifiche procedure per gestire le nuove richieste, agevolando la fruizione degli aiuti. Per semplificare la vita alle imprese e ottimizzare i tempi dell’amministrazione la via telematica diventa il mezzo esclusivo di acquisizione dei dati da parte delle PA.

Banca delle terre

- Istituzione, presso ISMEA, della Banca delle terre agricole con l’obiettivo di creare un inventario dei terreni agricoli disponibili a causa dell’abbandono dell’attività agricola e di prepensionamenti.

Biomasse

- Imputazione dei costi delle attività di controllo legate alla tracciabilità delle biomasse per la produzione di energia elettrica ai destinatari degli incentivi.

Settembre 2016. LO SVILUPPO DELL’ALBERO E LA SUA DIAGNOSI. Con J. Millet

Settembre 2016. LO SVILUPPO DELL’ALBERO E LA SUA DIAGNOSI. Con J. Millet

384404-v-Le_developpement_de_l_arbre___guide_de_diagnosticIl percorso di divulgazione e di formazione sull’architettura degli alberi, visto anche l’interesse suscitato dal Convegno sul metodo Archi di C. Drenou, continua anche nel 2016.

Il 30 Settembre 2016, il prestigioso Centro Congressi Giovanni XXII di Bergamoospiterà un nuovo approfondimento delle basi scientifiche applicative di osservazione e valutazione dell’accrescimento architetturale degli alberi a cura di Jeanne Millet, pioniere dell’Architettura degli alberi, che da oltre 25 anni opera in Nord America.
Titolo: “LO SVILUPPO DELL’ALBERO E LA SUA DIAGNOSI. L’architettura degli alberi: nuove frontiere della conoscenza in arboricoltura“.

Relatore: Jeanne Millet, ricercatrice e divulgatrice franco canadese dell’Università di Montreal (Canada).

Ad inizio del convegno intervento di Nada Forbici, presidente dell’Associazione Florovivaisti Bresciani (AFB) e diAssofloro Lombardia. “Una nuova strategia della filiera del verde: dagli incentivi fiscali alla professionalità”. Seguirà programma dettagliato del seminario in fase di elaborazione da parte della relatrice sulla base del lavoro impostato col comitato scientifico.

CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI (CFP).
– Il convegno partecipa al piano per la formazione professionale continua dei dottori agronomi e dei dottori forestali con l’attribuzione di n° 1 CFP ai sensi del Regolamento per la Formazione professionale continua del Conaf.
– Il Consiglio Nazionale dei Periti Agrari e Periti Agrari Laureati riconosce ai partecipanti al Convegno iscritti all’albo professionale n.8 CFP ai sensi del Regolamento per la Formazione professionale continua.


milletBreve nota biografica di Jeanne Millet
Jeanne Millet, biologa, dottore in architettura degli alberi ed ecologia. Ha ottenuto il Ph- D- nel 1997 all’università di Montreal (Canada), in coordinamento con l’università di Montpellier II (France).
Per più di venti anni ha fatto ricerche nell’architettura degli alberi presso l’Istituto di ricerca in biologia vegetale,negli ultimi ani è research fellow  nel Dipartimento di scienze biologiche dell’Università di Montreal, dove anche in questi ultimi anni tiene un corso.
In quanto pioniere in architettura degli alberi,  da oltre 25 anni opera in America del Nord, contribuendo in modo significativo allo sviluppo di questa scienza.
Nel 2012 ha pubblicato il primo libro mai scritto, sull’architettura degli alberi nelle regioni temperate e, nel 2015, il primo libro divulgativo sullo stesso tema.
Oltre ad insegnare nell’università, tiene conferenze per il grande pubblico e corsi di formazione per tecnici e professionisti.
Libri in francese dedicati all’architettura degli alberi, scritto da J. Millet: “L’architecture des arbres des régions tempérées” “Le developpement de l’Arbre” presso
Éditions MultiMondes.

 

INCONTRO GRATUITO DI APPROFONDIMENTO TECNICO “FITOSANITARI, LE NUOVE NORME ED APPLICAZIONI INTRODOTTE DAL PAN

  • VENERDI’ 18 MARZO 2016 dalle ore 14.00 alle ore 18.00
  • Aula conferenze della sede della Banca Cassa Padana - via Valle Camonica 12/h a Brescia

 

 INCONTRO GRATUITO DI APPROFONDIMENTO TECNICO

“FITOSANITARI, LE NUOVE NORME ED APPLICAZIONI INTRODOTTE  DAL PAN (Piano di Azione Nazionale)”

l’Associazione Florovivaisti Bresciani, con il patrocinio di Confagricoltura Brescia – Coldiretti Brescia – Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali Brescia – Collegio dei periti Agrari e Periti Agrari Laureati Brescia, con la collaborazione tecnica di Syngenta, invita i Titolari d’impresa ed i propri collaboratori, i liberi professionisti, a partecipare all’incontro gratuito di approfondimento tecnico avente per oggetto

FITOPARASSITARI, LE NUOVE NORME ED APPLICAZIONI INTRODOTTE DAL PAN

(Piano di Azione nazionale)

 

L’incontro tecnico, rivolto a coloro che utilizzano e gestiscono-vendono prodotti fitosanitari, si pone l’obiettivo di informare in merito alle nuove norme ed applicazioni introdotte dal PAN e si terrà

 

VENERDI’ 18 MARZO 2016  (dalle ore 14.00 alle ore 18.00)

presso l’Aula conferenze della sede della Banca Cassa Padana

in via Valle Camonica 12/h a Brescia

Clicca qui per scaricare:

L’Incontro è gratuito. Si chiede di confermare la partecipazione inviando, entro Venerdì 11 marzo 2016, il coupon di  iscrizione scaricabile dai siti:  www.florovivaistibs.it   e  info@florovivaisti.bg.it   

Per informazioni: Dott. Giorgio Botti - tel. 030 3534008

Uso sostenibile dei prodotti fitosanitari per il florovivaismo in ambiente protetto

 

Fondazione Minoprio e Syngenta hanno il piacere di invitarla al

 

 

                                C O N V E G N O                     

 

Uso sostenibile dei prodotti fitosanitari
per il florovivaismo in ambiente protetto
  GIOVEDì 11 febbraio 2016 - ORE 9.30
       Vertemate con Minoprio (CO)


I N V I T O


Il Piano d’Azione Nazionale (PAN), strumento tecnico-applicativo della Direttiva “Uso sostenibile dei prodotti fitosanitari”
(2009/128/CE), è in piena fase di attuazione in molte sue parti.
Diversi sono gli aspetti sui quali gli utilizzatori professionali sono chiamati ad intervenire nella realtà pratica della loro azienda:
decisioni di carattere strutturale e cambiamenti comportamentali devono quindi essere adeguati alle richieste normative.
Con questo convegno Fondazione Minoprio e Syngenta intendono promuovere la diffusione di “buone pratiche” e informazioni
con l’obiettivo di creare una rete condivisa di conoscenze e di supporto tecnico per il florovivaismo in ambiente protetto.
In particolare, verrà presentato il manuale “Linee guida per un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari in serra”, strumento
di indirizzo per le scelte volte ad ottimizzare l’impiego dei prodotti fitosanitari nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente.
Per maggiori informazioni contattare:
Stefania Cantaluppi - tel. 031.900135
mail: eventi@fondazioneminoprio.it

 

PROGRAMMA
Saluti e considerazioni generali sul tema del convegno
Luca Serrati, Syngenta e Antonio Redaelli, Presidente Fondazione Minoprio
Uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: una linea guida per l’ambiente protetto
Adriano Politi, Syngenta
Syngenta per il Florovivaismo: strategie, soluzioni e collaborazioni
per i professionisti che vogliono crescere
Matteo Garrone, Syngenta e Piero Frangi, Fondazione Minoprio
Bonzi®, il regolatore di crescita per le piante floricole e ornamentali in vaso*
Matteo Garrone, Syngenta
Sessione Domande & Risposte
Seguirà un rinfresco
*agrofarmaco in attesa di registrazione
C O N V E G N O
Uso sostenibile dei prodotti fitosanitari
per il florovivaismo in ambiente protetto
Fondazione Minoprio - Vertemate con Minoprio
11 febraio 2016 - ore 9.30
SCHEDA DI ISCRIZIONE
La partecipazione al Convegno è gratuita. Per motivi organizzativi è richiesta la registrazione
preventiva dei partecipanti.
Si prega di inviare la presente scheda entro il 5 febbraio all’indirizzo e-mail:
centromirt@fondazioneminoprio.it


 

Cordialmente.

IL PRESIDENTE

Colombi Giancarlo      

SCARICA INVITO E PROGRAMMA

  

V° INCONTRO TECNICO ZAMBETTI ed ASSEMBLEA ASSOCIAZIONE FLOROVIVAISTI BERGAMASCHI


  

 

Spett.le

CLIENTE

E PROFESSIONISTI

DEL VERDE


 

CAROBBIO DEGLI ANGELI, 29 GENNAIO 2016


 

OGGETTO: V° INCONTRO TECNICO ZAMBETTI ed ASSEMBLEA ASSOCIAZIONE FLOROVIVAISTI BERGAMASCHI


 

Siamo arrivati al quinto incontro che l’Azienda Agricola Zambetti Lidia organizza in collaborazione con “Coldiretti Bergamo” ed Associazione Florovivaisti Bergamaschi presso la sede aziendale in via Don Severino Tiraboschi a Carobbio Degli Angeli

.

L’incontro si terrà Venerdì 05 febbraio 2016 alle ore 17.30, sarà mirato nel trasmettere notizie fondamentali riferite alle normative sotto riportate.

  • Corretta gestione del quaderno di Campagna

 

  • Utilizzatori Professionali di prodotti fitosanitari Approfondimento della nuova normativa DGR 6 marzo 2015 – n. X/3233

 

Relatore: Dott.ssa Francesca Rossi .

 

Vi chiediamo pertanto la massima partecipazione e la puntualità per ottimizzare il tempo a disposizione visto che a seguire dopo il rinfresco si svolgerà alle ore 20.15 l’Assemblea dell’Associazione Florovivaisti Bergamaschi:

  • Presiede: Colombi Giancarlo Presidente Associazione Florovivaisti Bergamaschi che presenterà la prossima assemblea provinciale

  • Interviene Nada Forbici Presidente Assofloro

 

PROGRAMMA


Ore 17.30- REGISTRAZIONE PARTECIPANTI

Ore 18.00-APERTURA INCONTRO DA PARTE DELLA SIGNORINABENTOGLIO SILVIA

Ore 18.15 dott.ssa Francesca rossi tecnico

Ore 19.30 rinfresco a buffet e brindisi augurale per la nuova stagione 2016

Ore 20.15 ASSEMBLEA ASSOCIAIZONE FLOROVIVAISTI BERGAMASCHI APERTA A TUTTI


 

Confidando nella Vs. costruttiva presenza, Vi invitiamo a confermarci la Vostra partecipazione ed il numero delle persone utilizzando i seguenti metodi

  • Mandando una conferma per e-mail a zambetti.lidia@virgilio .it

  • Inviandoci un sms al 335/7225604

  • Inviando un fax allo 035/4423114

Per motivi organizzativi vi chiediamo cortesemente di dare conferma entro Venerdì 30/01/2016.

Con l’occasione Vi porgiamo distinti saluti.
 

Az. Agr. Zambetti